Beirut Libano esplosione: oltre 100 morti e 4000 feriti | Hassan: “Chiunque può lasci la città”



SEGUICI SU YOUTUBE

Beirut Libano esplosione: ecco i primi bilanci e ciò che sta accadendo nella città dopo la forte esplosione

La forte esplosione avvenuta ieri pomeriggio a Beirut nelle vicinanze del porto ha letteralmente messo in ginocchio la città libanese. Secondo i primi bilanci forniti dai media locali i morti sarebbero oltre 100 e i feriti, più e meno gravi, oltre 4000. Il bilancio provvisorio molto probabilmente sarà destinato ad aggravarsi vista anche la forte emergenza dovuta alla distruzione di ben due ospedali.

Beirut Libano esplosione

Il ministro della salute libanese Hamad Hasan ha consigliato, attraverso i media locali, che chiunque ne ha la possibilità dovrebbe abbandonare per il momento la città di Beirut. Secondo le prime ricostruzioni infatti i materiali che si sono sprigionati nell’aria dopo la fortissima esplosione di una fabbrica potrebbero avere effetti letali nel lungo periodo.

Beirut Libano esplosione

Secondo quanto riportato dai media locali dopo le prime ricostruzioni la forte esplosione è dovuta al nitrato di ammonio che si trovava all’interno della fabbrica. Il seguente nitrato sarebbe stato sequestrato da una nave mercantile nel lontano 2014 e sarebbe rimasto fino da allora all’interno della fabbrica.

 

La prima nazione a scendere in campo è stata la Francia che ha assicurato a Beirut l’invio immediato nel paese di un distaccamento di sicurezza civile oltre all’invio di “diverso materiale sanitario”.