Sonia Bruganelli: “Posso essere antipatica ma posso permettermelo. Vincitore? Giucas”
 



SEGUICI SU YOUTUBE

La nota opinionista Sonia Bruganelli parla in esclusiva del Grande Fratello Vip e del suo percorso in studio

Una delle opinioniste ufficiale dell’edizione numero sei del Grande Fratello Vip è la nota moglie di Paolo Bonolis, Sonia Bruganelli. La donna è sempre molto attiva e schietta e per questo a volte  può risultare antipatica al pubblico della trasmissione. Intervistata dal noto Fanpage Sonia ha parlato in esclusiva del programma e del suo comportamento.

In merito al suo comportamento ha dichiarato: “A volte risulto antipatica o distante perché posso permettermi di esserlo. Capisco che per chi fa un lavoro che prevede di piacere al pubblico perché sennò non viene chiamato e non lavora, la logica è completamente diversa. La differenza tra me e Adriana forse sta proprio qui. Lei ha molto da guadagnare da questa esperienza e molto da perdere, io poco da guadagnare, se non per quel che riguarda l’aspetto economico, e molto da perdere, in relazione al tempo che potrei dedicare al lavoro. Così si spiega la faccia diversa quando abbiamo scoperto che si andrà avanti fino ad aprile.”

Sonia Bruganelli

Sulle parole del conduttore Alfonso Signorini la donna ha dichiarato: “Tutto è nato da uno scherzo a Giucas Casella, stavamo parlando di cuccioli di cane e lui ha detto che non voleva la sua cagnolina ne partorisse 7. Oggi c’è enorme sensibilità verso il mondo degli animali, quindi questa frase ha innescato una dinamica forte, l’abbiamo vissuta con allarmismo. Presumo che Alfonso, in quella circostanza, abbia voluto istintivamente dissociarsi da quell’immagine proposta da Giucas con una certa leggerezza rispetto all’aborto spontaneo. Molte persone che hanno vissuto questa esperienza che non si augura a nessuno e lui si è trovato in questa situazione boarderline.”

E ancora: “Non mi sono sentita in difficoltà in quel momento per le ragioni che ho spiegato, ma io la penso in modo diverso da Alfonso ed è una mia opinione. Purtroppo ho vissuto l’esperienza per due volte. A 22 anni, prima di conoscere Paolo Bonolis, ho praticato un aborto volontario perché la persona con cui stavo non si sentiva pronta, poi un aborto spontaneo prima della nascita di mia figlia. Credo che sia importante parlarne e ben venga la possibilità per le donne di abortire. Non so cosa intendesse nello specifico Alfonso e il suo pensiero resta suo, chi si voleva dissociare si è dissociato. Non amo questa volontà di attaccare una persona fino a che non se ne veda il sangue. Mi chiedo, se invece davanti alle parole di Giucas non avesse battuto ciglio, il giorno dopo ci sarebbe stata una levata di scudi da parte di chi è contro certe cose sui cani? Credo che tutto vada contestualizzato. La strumentalizzazione è dietro l’angolo.”

Il vincitore? Sonia è convinta di chi vorrebbe vedere trionfare: “A me piacerebbe molto, Giucas mi ha sorpreso e non ci avrei mai scommesso. Però sulla vittoria è difficile, anche perché da qui ad aprile credo entreranno molti altri in Casa.”